Il quadro socio-demografico dell’Ambito

L’Ambito territoriale 1 di Bergamo è composto dal Comune capoluogo e dai Comuni di Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole, Torre Boldone. La popolazione complessiva è di 153.646 abitanti e rappresenta il 13,8% dell’intera Provincia di Bergamo. La popolazione dell’ambito è cresciuta negli ultimi 8 anni del 2,7% sull’intero territorio; tale crescita, tuttavia, non è equamente distribuita, difatti la maggioranza della popolazione si situa nella città di Bergamo con un aumento dal 2012 di +3,22%, a cui segue Torre Boldone +4,58% e Gorle +0,88%, mentre nel resto dell’ambito l’andamento è negativo (Tab. 1).

Tab. 1 - Andamento della distribuzione della popolazione residente per comuni – Anni 2012-2020 (Istat)

tab1

Fig. 1 - Incremento della popolazione residente 2012-2020 (Istat)

grafico1

Tab. 2 - Distribuzione della popolazione per fasce d’età (Istat)

tab2

La distribuzione per fasce d’età consente di inquadrare meglio la popolazione dell’ambito e dei Comuni presenti. I dati risultano essere in linea con quelli a livello Provinciale, Regionale e Nazionale. Il dato che colpisce maggiormente riguarda la percentuale di grandi anziani, che nel territorio rappresentano 8,47% della popolazione, percentuale superiore rispetto al livello provinciale, regionale e nazionale. In particolare, la presenza di over 80 si concentra nel Comune di Bergamo (8,93%). Interessante osservare anche la distribuzione dei minori all’interno dell’ambito, i Comuni più giovani, con una percentuale maggiore di popolazione nella fascia d’età 0-14 sono Gorle e Torre Boldone, seguiti da Orio al Serio (Tab. 2).

Fig. 2 - Distribuzione della popolazione per fasce d’età (Istat)

graf2

La popolazione anziana presenta un trend credente, si passa infatti dal 23,3% nel 2012 a 24,46% nel 2020, tale dato si inserisce in un più generale processo di invecchiamento della popolazione italiana. Questo ha, come sul territorio nazionale, delle ripercussioni in termini di utilizzo dei servizi (indice di dipendenza strutturale) e di bisogni espressi delle famiglie. Il trend della popolazione over 65 ben raffigura anche l’aumento della speranza di vita di una persona adulta.

Tab. 3 - Indicatori demografici - confronto Ambito, Provincia, Regione e Nazione (ATS Bergamo)

tab3

Fig. 3 - Indicatori demografici – confronto Ambito, Provincia, Regione e Nazione (Istat)

graf3

Gli indici demografici forniti da Istat per l’anno 2020 confermano come la popolazione dell’Ambito sia sensibilmente più vecchia rispetto alla popolazione della provincia, della regione e in generale della nazione (Tab. 3 e Fig. 3). Sono rilevanti i dati di Ponteranica (214,60) e Bergamo (200,50) in cui il rapporto tra under 14 e over 65 risulta pesantemente squilibrato. Sorisole e Torre Boldone sono in linea con l’indice nazionale, ma restano comunque sopra l’indice regionale e provinciale. Gorle risulta il comune meno vecchio dell’Ambito. Gli stessi risultati si riflettono nell’indice di ricambio della popolazione attiva: Bergamo (138,20) e Ponteranica (138,20) hanno gli indici maggiori, seguiti da Torre Boldone (115,80). Indici minori si rilevano per i comuni di Gorle (106,20), Sorisole (105,90) e Orio al Serio (104,70) con un tasso ben al di sotto delle medie nazionali, provinciali e regionali. Anche il tasso di Natalità mostra una situazione di invecchiamento della popolazione: Ponteranica (5,3) e Sorisole (5,8) sono i comuni con il più basso tasso dell’Ambito. Anche i comuni di Bergamo (7,4) e di Gorle (6,3), pur avendo tassi maggiori, rimangono al di sotto della media provinciale (7,5). Sono invece in controtendenza i tassi di Orio al Serio (8,2) e di Torre Boldone (8,0) che risultano superiori alla media nazionale (7,0) (Tab. 4).

Tab. 4 - Indici demografici - confronto Comuni dell’Ambito (Istat)

tab4

Fig. 4 - Indice di vecchiaia - anni 2016-2020 (Istat)

garf4

Il trend evidenziato dai dati Istat non fa che confermare l’invecchiamento della popolazione dei comuni dell’Ambito. L’indice di tutti i comuni si sposta verso l’alto, rimarcando la presenza maggiore di popolazione over 65 rispetto agli under 14 (Fig. 4).

Fig. 5 - Andamento dei nuovi nati nell’ambito - anni 2011-2019 (Istat)

graf5

Tab. 5 - Andamento dei nuovi nati nell’ambito - anni 2011-2019 (Istat)

tab5

I dati ISTAT rilevano un andamento decrescente delle nascite per il periodo 2011-2019: nell’ambito si è passati dalle 1,300 nascite del 2011 alle 1,107 del 2019 con una perdita di 193 unità. L’andamento si mantiene negativo in tutti i comuni dell’Ambito, senza alcuna eccezione (Fig. 5 e Tab. 5).

 

Torna alla pagina Analisi contesto